Sede legale:
via Plateja, 117 - Taranto
Tel. 099 9943135 - 099 9943045
Cell. 320 7860081
immobiliarecambiocasa@gmail.com
Unità Locale:
Via Lombardia, 63 - Taranto
Tel. 099 7304706
cambiocasata@gmail.com
Punto informazioni:
Via Trieste, 35/a - Leporano (Ta)
CERCA
Cerca il tuo immobile
Tipologia Immobile
Comune
Superfice (mq)
Locali
Prezzo (€)
Non trovi quello che cerchi?
Scheda Notizia

Acquisto immobili, prorogata la detrazione Iva per quelli a basso impatto energetico

Data di pubblicazione 23/02/2017

Le stime relative al mercato degli immobili parlano di un 2017 come anno di forte crescita delle compravendite, in linea con le tendenze degli ultimi anni. E anche quest’anno determinanti saranno ancora le agevolazioni fiscali, che hanno contribuito in maniera importante alla ripresa dell’intero settore. Con l’approvazione del Ddl di conversione del “Decreto Milleproroghe”, infatti, continuano le agevolazioni fiscali per l’acquisto di case a basso impatto energetico: un motivo in più per valutare attentamente le tante proposte di appartamenti in vendita a Taranto di Immobiliare Cambio Casa.

 

Il “Milleproroghe”, dunque, ha prorogato fino al 31 dicembre 2017 la detrazione Iva al 50% di immobili residenziali di classe A o B, ovvero quelle unità immobiliari che rispettano i principi di risparmio energetico e bio-edilizia. L’agevolazione non riguarda solo le case di nuovissima costruzione ma anche quelle ristrutturate dall’impresa costruttrice nel rispetto dei principi di edilizia sostenibile.

 

Facciamo un esempio concreto: se decidessimo di acquistare una prima casa di classe A o B, l’Iva da versare al costruttore sarà del 2% e non del 4% come previsto. Un altro aspetto rilevante è che questo beneficio fiscale viene esteso anche all’acquisto delle seconde case, con il vantaggio di pagare solo il 5% dell’Iva rispetto al 10% ordinario. Così come già avviene per il bonus ristrutturazione e quello energia, anche in questo caso la detrazione è da distribuire in 10 quote annuali, a partire dall’anno di acquisto e per i successivi nove anni.

 

L’agevolazione, inoltre, riguarda anche l’Iva sull’acquisto di immobili con relative pertinenze complessivamente. E per chi ha iniziato a pagare nel 2016? Proprio in virtù della riapertura dei termini previsti dal “Milleproroghe”, è possibile beneficiare del credito d’imposta anche se si è cominciato a versare gli acconti nel 2016, a condizione però che il rogito venga redatto nel 2017. Immobiliare Cambio Casa è l’agenzia immobiliare a Taranto che invita chi è alla ricerca di una casa a cogliere questa opportunità, proponendo la giusta soluzione a ogni tuo tipo di richiesta.

Autore
Alessandro Farucci
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie OK